Cinquecerri

Con i piedi nel Secchia

E la testa in Cavalbianco

Guardi il sole che nasce

E tramonta mai stanco.

 

La mattina a Primaore

E la sera a Valbona

Si sveglia e s’addormenta

Corteggiando Acquabona.

 

[ritornello]

   

Non c’è niente di male

Ad amare il paese

Ad amare il paese

Che ci ha dato il natale.

 

Non c’è niente di male

Ad amare Cinquecerri

Ad amare Cinquecerri

E i suoi monti belli.

 

[fine ritornello]

 

E l’autunno si spoglia

e le foglie fan fagotto

E l’inverno si riveste

Di un bianco cappotto.

 

La primavera si sveglia

Col profumo dei fiori

E l’estate si rallegra

Coi suoi mille cori.

(ritornello)

 

E di giorno si esce

Tutti in combriccola

E attorno ad un tavolo

Si fa una bella briscola.

 

 

E la sera si esce

E ci si trova al bar

Davanti a una bottiglia

 

Ci si mette a cantar.

 

 

(ritornello)

 

Non c’è niente di male

A tornare al paese

A tornare al paese

Che ci ha dato il natale.

 

Non c’è niente di male

A tornare a Cinquecerri

A tornare a Cinquecerri

Coi nostri amici belli.

 

 

(ripetere con finale più alto)

 

 

03/03/06


Walter Magliani (presidente)

Pietro Primavori (vice presidente)

polisportiva.cinquecerri@gmail.com